Le classificazioni dei veicoli sono realizzate in base a degli accordi nazionali o internazionali – a seconda dei casi – che permettono di aiutare i produttori e i consumatori nella costruzione, nella vendita e nella scelta dei prodotti. Nel settore dell’auto è importante sottolineare che, a differenza di quanto accade negli Stati Uniti, in Italia non esiste una classificazione ufficiale dei veicoli, ma ne viene utilizzata una ufficiosa, generalmente accettata da tutti gli addetti ai lavori.

Questa divisione in categorie delle auto per il noleggio o la vendita consente di scegliere i modelli in base ad alcune caratteristiche simili, un aspetto importante specialmente per trovare il veicolo giusto tra tutti i tipi di auto disponibili. Individuare la categoria di auto giusta permette di comparare facilmente i vari modelli, analizzandone il rapporto qualità/prezzo, la dotazione, le prestazioni e il costo complessivo.

Ad esempio, nel segmento delle microcar è possibile trovare soltanto auto di piccole dimensioni, dai consumi ridotti e adatte alla guida in città, mentre nella categoria delle auto familiari si possono trovare macchine in grado di soddisfare i bisogni delle famiglie, ovvero veicoli spaziosi e indicati per chi percorre molti chilometri l’anno. Vediamo quindi quali sono le principali categorie di auto, per capire come scegliere quella giusta attraverso la formula del noleggio a lungo termine per privati.

Segmento A, mini car: le piccole city car per la guida in città

La prima categoria di classificazione delle auto in Europa è il segmento A, che comprende tutte le city car di piccole dimensioni. Si tratta di quei veicoli adatti alla guida nelle trafficate strade cittadine, come ad esempio la Peugeot iOn (da 229€ al mese IVA esclusa), la Fiat Panda (da 221€ al mese IVA esclusa) o la Smart ForFour (da 301€ al mese IVA esclusa). Queste macchine sono caratterizzate da consumi ridotti e da un canone di noleggio contenuto, inoltre sono facili da parcheggiare anche in spazi ristretti. Le city car sono molto apprezzate e rappresentano una fetta consistente di tutto il mercato del noleggio a lungo termine.

Segmento B, small car: le utilitarie adatte a tutte le occasioni

La seconda categoria è quella delle utilitarie, inserite all’interno del segmento B. Queste macchine sono leggermente più grandi rispetto alle city car, quindi possono offrire un comfort maggiore ai passeggeri e prestazioni migliori sulla guida nelle strade extraurbane. Un aspetto interessante dei veicoli presenti in questa categoria è l’ampia scelta delle motorizzazioni. Infatti, la maggior parte delle auto è disponibile nelle classiche versioni a benzina e diesel, ma anche con modelli elettrici, ibridi, a metano e GPL. Tra le auto del segmento B più noleggiate in Italia troviamo la Lancia Ypsilon (da 229€ al mese IVA esclusa), la Ford Fiesta (da 179€ al mese IVA esclusa), la Fiat Punto e la Volkswagen Polo.

Segmento C, medium car: le berline compatte per le esigenze di spazio

La terza categoria di auto per dimensioni è quella del segmento C, una classificazione che comprende le auto medie compatte e monovolume. Queste macchine offrono maggiore spazio al guidatore e ai passeggeri, sono omologate per almeno 5 persone e garantiscono un bagagliaio ampio ideale per i viaggi lunghi. Le auto del segmento C sono in assoluto le preferite da chi sceglie i servizi di noleggio a lungo termine, perché assicurano ottime prestazioni, un eccellente rapporto qualità/prezzo e sono il mezzo ideale per chi viaggia spesso per lavoro, soprattutto in autostrada. Rientrano in questa categoria veicoli come la Fiat 500X (da 215€ al mese IVA esclusa), l’Alfa Romeo Giulietta, la Ford Focus (da 272€ al mese IVA esclusa) e la Renault Megan.

Segmento D, large car: le berline familiari

La quarta categoria di veicoli è destinata alle famiglie e a chi è alla ricerca di un’auto di alto livello. Nel segmento D troviamo autovetture come la Volkswagen Passat (da 386€ al mese IVA esclusa), l’Audi A4, la Skoda Octavia (da 289€ al mese IVA esclusa) e l’Opel Insignia (da 339€ al mese IVA esclusa). Queste macchine sono meno richieste a livello quantitativo rispetto alle altre, ma rispecchiano le esigenze di chi ha bisogno di un’auto potente, spaziosa e adatta a tutte le occasioni. Molti modelli dispongono di potenti motorizzazioni a benzina e turbo diesel, con ottimi consumi nel ciclo combinato e prestazioni elevate.

Segmento E, executive car: le berline di lusso

Nella quinta categoria di classificazione della auto in Europa ci sono le executive car, ovvero le berline di lusso di fascia alta. Nonostante la prima impressione, queste macchine sono molto richieste nei servizi di autonoleggio perché sono una valida alternativa all’acquisto diretto, rispetto al quale permettono di avere a disposizione un’auto di altissimo livello a un prezzo conveniente. Si possono annoverare nel segmento E veicoli come la Mercedes Classe E, l’Audi A6 (da 736€ al mese IVA esclusa), la Maserati Ghibli (da 1.572€ al mese IVA esclusa) e la Volvo S90.

Segmento F, luxury car: le ammiraglie top di gamma

Infine, tra le categorie per la suddivisione delle auto per dimensioni e prestazioni c’è il segmento F, dove rientrano le ammiraglie utilizzate solitamente dai dirigenti e dagli imprenditori. Queste auto rappresentano il meglio che le case automobilistiche sono in grado di offrire, sia in termini di prestazioni che di comfort di guida e nelle dotazioni di serie, infatti spesso su questi modelli vengono montate le migliori tecnologie disponibili. Fanno parte di questo segmento autovetture come la BMW Serie 7, la Mercedes Classe S, la Jaguar XF (da 874€ al mese IVA esclusa) e l’Audi A8.

Le auto fuori dalla classificazione

Le categorie utilizzate per la classificazione delle auto commercializzate non permettono di inquadrare tutti i veicoli presenti oggi sul mercato, specialmente i nuovi modelli ibridi o quelli nati per rispondere a necessità specifiche. Ad esempio, manca il segmento dei SUV, ormai una vera e propria categoria a sé stante e in alcuni casi indicata con la lettera M, oppure quello dei fuoristrada, che spesso viene rappresentato dalla lettera J. Naturalmente, queste vetture sono presenti nei servizi di noleggio a lungo termine per privati anzi, soprattutto i SUV e i crossover sono tra le auto più richieste degli ultimi anni in Italia.

Come accennato la classificazione delle auto per dimensioni e prestazioni può offrire un’indicazione di massima per aiutare nella scelta della macchina giusta, quella perfetta per sottoscrivere un contratto di noleggio. Tuttavia, i costi, le prestazioni, le dotazioni di serie, i consumi e le motorizzazioni possono differire anche di molto all’interno dello stesso segmento. Perciò la soluzione migliore è sempre quella di rivolgersi a un esperto, un professionista che sappia illustrare i vantaggi e gli svantaggi di ogni modello aiutandoti a scegliere la vettura perfetta in base alle tue esigenze.